Indice del forum

Around Ayas

La Valle d'Ayas: trekking, sport, ambiente e natura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Polluce il seguito!!
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Alpinismo in Val d'Ayas
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Il_Montanaro







Età: 44
Registrato: 12/01/07 22:56
Messaggi: 876
Il_Montanaro is offline 

Località: Abbiategrasso (MI)
Interessi: Montagna, Alpinismo, Musica,
Impiego: Impegato (purtroppo)
Sito web: http://www.lemiemontag...

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 3:22 pm    Oggetto:  Polluce il seguito!!
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao a tutti Razz Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Ecco un “breve” resoconto della nostra ascensione al Polluce. Sabato mattino siamo partiti dalle nostre case di pianura (Il_Montanaro, ManuelaB e Corvus insieme al Cai Abbiategrasso) per raggiungere Saint Jacques.
Lasciate le nostre auto con molta calma ci siamo incamminati verso il Rifugio Guide d’Ayas. La strada e lunga e così anche il dislivello, percui ci siamo presi tutto il tempo. La giornata splendida ci ha consentito di godere finalmente del bel verde che quest’anno è eccezionale e dei panorami fino alle nostre pianure. Raggiungiamo prima il Mezzalama dove pranziamo e poi in poco più di un’ora giungiamo al Guide d’Ayas. Le nuvole cominciavano a salire e a scendere in un bellissimo gioco. Si vede tutta la Val d’Ayas e parte delle pianure coperte dalle nuvole e noi avevamo qualche nuvolone, ma si vedeva che erano innoqui.
Cena quattro chiacchere e via a dormire.
Al mattino alle 4.00 ci alziamo, io non ho chiuso occhio, il Polluce so che non è la classica salitella facile su ghiacciaio e un po’ mi preoccupa. Poi di solito in frifugio non dormo mai percui era scontata la notte bianca!!!! Mentre ManuelaB e Corvus hanno dormito come ghiri, beati loro!!
Mi alzo completamente rintronato, mi lavo la faccia una decina di volte con l’acqua ghiacciata, le lenti a contatto le ho dovute incollare con il Bostick e poi subito colazione con abbondante caffè e The, mi sono praticamente bombato di caffeina e teina!!!
Mi preparo e ci mettiamo fuori pronti per legarci in cordata. Io, Manuela e Gabriele (Corvus) siamo in cordate separate.
Io sono secondo in cordata, davanti a me un ragazzo fresco di corso fatto a Milano, che mi raccontava che era più una scuola militare!!! Quindi gli ho detto bene, visto che hai fatto un corso severo, lo fai tu il capocordata, così mi istruisci bene!! Partiamo siamo in tre in cordata, dietro di me un ragazzo che non conosce nessuna manovra e per nostra decisione, un po’ contro le regole delle scuole di alpinismo lo abbiamo messo per ultimo. Più che altro per il tratto attrezzato era meglio che gli facessi sicura io.
Partiamo di buon passo, anche se la colazione per la prima mezzora pesava come un macigno.
In poco meno di 1.30 siamo sotto il polluce pronti ad attaccare il canalino di 40°. Dico solo una cosa… una goduria…. Alla fine preso dall’entusiasmo ho cominciato ad usare la picozza come fa Messner nella pubblicita, anche se non serviva a molto in quanto la pendenza non lo richiedeva. Ma volevo gasarmi!!!
Arriviamo alle rocce e faccio fatica e sono un po’ timoroso, non ho mai usato i ramponi sulla roccia e sono un po’ impacciato. Il ragazzo dietro di me anche lui non si sentiva molto sicuro e ad ogni posizione mia comoda, gli facevo una sicura a spalla con la corda, così l’ho aiutato a salire. Arriviamo al tratto attrezzato e siccome siamo in 20 c’èra da aspettare un po’ tanto!!! Da dietro arrivavano altre persone.
E’ il nostro turno Roberto il capocordata sale, fa fatica anche lui con i ramponi e cerco di fargli sicura , ma purtroppo nel primo tratto non ci sono punti per mettere un moschettone, per fortuna che con la longe si auto assicura e riesce a passare il traverso con qualche piccolo scivolone che mi ha fatto balzare il cuore nelle narici!! Tocca a me e visto che dove si trova roberto c’è un buon ancoraggio gli chiedo di farmi sicura con un mezzo barcaiolo. Lo supero senza problemi e intanto prendo confidenza con gli attrezzi. Arrivo e faccio a mia volta sicura al mio compagno dietro. Siamo affiatati e collaborativi e così superiamo tutti i passaggi su roccia. L’ultimo quello più verticale è stato quello che mi è riuscito meglio, in quanto avevo più confidenza con i ramponi e la catena l’ho usata meno (con una mano) utilizzando anche gli appigli sulla roccia. Intanto una persona molto simpatica dietro di noi ci incita a muoverci che devono passare. A me queste cose fanno imbestialire e già sotto pressione per la salita e la responsabilità delle persone che ci sono con me mi fanno sbottare con la frase” Ci muoviamo quando riteniamo di volerci muovere, se avevate fretta partivate prima di noi, ci avete visto che siamo in 20 percui con calma arriviamo tutti”. Soprattutto quando ci sono persone in difficoltà è sbagliatissimo trattare così le persone. Dietro la mia cordata c’erano altri due dei nostri che avevano qualche problema, sia fisico che di progressione e cercavo di dare anche loro un aiuto, per lo meno morale.
Insomma finito il bel trambusto del tratto attrezzato arriviamo all’anticima e da li comincia il magone. Non ci posso credere che sono quasi in cima alla vetta che ho sempre ammirato da quando ero piccolo. Per me era irraggiungibile e oggi ero li ad un passo dalla vetta. Facciamo gli ultimi 80 – 100 metri di salita e ci siamo. Tempo spettacolare, cime bellissime e alle 8.40 siamo in vetta dopo tre ore di fatica. Sono ripagato e super soddisfatto. Il vento era forte e sentivo un freddo bestia. Scendiamo di nuovo all’anticima e decidiamo di scendere per la parete ovest. Il tratto attrezzato era pieno di gente e quindi sarebbe stato un calvario scendere da li. Ci incamminiamo e ci immettiamo nella ripida parete ovest. Uno scivolone di 150 metri a 40°, un passo dopo l’altro le mie ginocchia mi ringraziavano per la cattiveria. Faccio fatica e scendo goffamente, per paura di caricare troppo le ginocchia. Ma piano piano riesco a scendere senza nemmeno scivolare. Anche perché se lo facevo arrivavo prima di tutti!!!! A pezzi però!!!
Arriviamo sotto la parete ovest e ci riuniamo tutti, soddisfatti e contenti. Il tempo comincia a peggiorare e scendiamo verso il Guide d’Ayas dove ci ricomponiamo e scendiamo al successivo Rifugio Mezzalama, dove ci aspetta una buona polenta e salsiccia!!
Contenti e super stanchi scendiamo con le nostre gambe fino a saint Jacuqes dove finalmente ci sediamo in macchina e torniamo alle nostre case.
Sono molto soddisfatto della salita, a mio modo ho superato un’altra prova sia di impegno fisico, soprattutto dopo una notte insonne, che a livello tecnico e di sicurezza per me e per i miei compagni.
Mi faccio gli applausi da solo!!
Un ringraziamento ai miei compagni di cordata per essere stati collaborativi e soprattutto bravissimi. Un saluto a Gabriele (Corvus) che è davvero un grande, sia come montanaro che come simpatia.
Un saluto speciale a ManuelaB che dopo una settimana sul rosa si e fatta un’altra sfaticata immane per venire su con me. Non lo dimenticherò mai! Wink Very Happy

_________________
Anche l'uomo, come il legno, se pensa al tramonto diventa migliore ... Mauro Corona

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 3:22 pm    Oggetto: Adv









IMG_7793.jpg
 Descrizione:
La vista stupenda sulla Val d'Ayas dal Rifugio Guide di Ayas
 Dimensione:  51.92 KB
 Visto:  11931 Volte

IMG_7793.jpg



IMG_7814.jpg
 Descrizione:
La vista prima del camino roccioso
 Dimensione:  55.26 KB
 Visto:  11931 Volte

IMG_7814.jpg



IMG_7815.jpg
 Descrizione:
Il tratto attrezzato
 Dimensione:  90.94 KB
 Visto:  11931 Volte

IMG_7815.jpg



IMG_7816.jpg
 Descrizione:
La cresta finale
 Dimensione:  51.17 KB
 Visto:  11930 Volte

IMG_7816.jpg



IMG_7823.jpg
 Descrizione:
In cima al Polluce
 Dimensione:  88.51 KB
 Visto:  11930 Volte

IMG_7823.jpg


Torna in cima
jaelle







Età: 44
Registrato: 19/09/07 12:03
Messaggi: 729
jaelle is offline 

Località: Candelo




MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 3:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

complimenti ragazzi!
dalle foto mi pare di capire che neve sulle parti attrezzate ormai non ce ne è più...

_________________
***********************************


***********************************
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:01 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bravissimi e complimenti anche da parte mia davvero molto bravi
ricordo che alle catene io e fca avevamo tolto i ramponi....

_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Kamminator4K







Età: 42
Registrato: 02/11/06 12:16
Messaggi: 1151
Kamminator4K is offline 

Località: dove non vi sono monti... purtroppo :(
Interessi: Informatica&Montagna
Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Complimenti per l'ascensione Montanaro! Il polluce dà sempre soddisfazione ... Wink
Nel tratto attrezzato c'era l' elimina code Hehe ?

_________________
Se lanci una lamiera nell'aria questa ricadrà per terra, eppure le ali degli aerei sono fatte di metallo. Allo stesso modo, non sono i materiali a fare gli alpinisti ma le conoscenze che si applicano ai materiali stessi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
DA66







Età: 53
Registrato: 10/09/07 11:38
Messaggi: 988
DA66 is offline 






MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un grande BRAVO anche a te, non solo per la conquista della vetta, ma anche per il tuo ruolo di accompagnatore. Complimenti veramente. Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Codaz







Età: 38
Registrato: 25/08/07 13:08
Messaggi: 533
Codaz is offline 

Località: Reggio Emilia, Villa (Challand St. Victor)
Interessi: Basket, Val d'Ayas, Lettura, Storia, Fantascienza
Impiego: Impiegato


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ancora complimenti al Montanaro, a Gabriele (Corvus) e a ManuelaB!
Ragazzi mi sento talmente inferiore a voi che mi chiedo che cosa ci stia a fare nel forum... Red face
Comunque bravissimi e la foto dal Giude d'Ayas è splendida!

PS: da su fino a St. Jacques?Povere ginocchia!!!!

_________________
“Con lo scudo o sopra lo scudo”
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
snooze89







Età: 29
Registrato: 12/07/07 00:41
Messaggi: 198
snooze89 is offline 

Località: Aosta (AO)

Impiego: Studente
Sito web: http://www.otforum.it

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bellissime foto e complimenti per l'ascensione!!! Smile

Sì, in effetti... le vostre ginocchia come stanno?! Very Happy

_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Giusto dimenticavo....brava a manuela e a corvus.

Montanaro ma poi hai rissato con quel tizio in vetta? Hehe

_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
nicola







Età: 34
Registrato: 29/08/07 08:48
Messaggi: 10
nicola is offline 

Località: avezzano
Interessi: alpinismo,skyrunning,sci alpinismo,falesia
Impiego: studente universitario medicina
Sito web: http://fuorivia.com(ni...

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:53 pm    Oggetto:  polluce-
Descrizione:
Rispondi citando

ciao a tutti..volevo sapere se per scendere dal polluce, c'era l'obbligo di fare la doppia oppure il tratto in arrampicata è attrezzato tutto con funi metalliche e quindi si puo' scendere anche arrampicando.assicurandosi con le funi. Smile inoltre per raggiungere il bivacco rossi e volante salendo dal rif delle guide ayas ci sono tratti su misto impegnativi o si cammina solo su pendii nevosi?GRAZIE
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 4:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao nicola come stai?
Allora non è obbligatorio fare la doppia ma è sicuramente meglio e più veloce...puoi scendere anche tenendoto alla catena.

Pre il tratto rif.ayas bivacco rossi volante non ci sono problemi solo attenzione ai soliti crepacci.

ciao.

_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Il_Montanaro







Età: 44
Registrato: 12/01/07 22:56
Messaggi: 876
Il_Montanaro is offline 

Località: Abbiategrasso (MI)
Interessi: Montagna, Alpinismo, Musica,
Impiego: Impegato (purtroppo)
Sito web: http://www.lemiemontag...

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 5:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie a tutti!!!

m.marco78 ha scritto:
Giusto dimenticavo....brava a manuela e a corvus.

Montanaro ma poi hai rissato con quel tizio in vetta? Hehe


No alla fine ha dato pure una mano alle cordate che c'erano dietro di me. Probabilmente si è poi reso conto di aver esagerato un pochino.
Io ritengo che invece di lamentarsi e sbraitare perchè qualcuno è lento o è in difficoltà, dicendo che è meglio stare a casa se non si è capaci, forse è meglio che stia zitto e gli dia una mano. Forse quella persona che viene aiutata si prende anche di più coraggio e la prossima volta affronta le cose in maniera più sicura.
Non so questa è la mia idea, forse perchè anch'io in passato quando sono stato in difficoltà ho ricevuto un aiuto che mi ha spronato e mi ha fatto capire come affrontare il passo successivo.

_________________
Anche l'uomo, come il legno, se pensa al tramonto diventa migliore ... Mauro Corona

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
nicola







Età: 34
Registrato: 29/08/07 08:48
Messaggi: 10
nicola is offline 

Località: avezzano
Interessi: alpinismo,skyrunning,sci alpinismo,falesia
Impiego: studente universitario medicina
Sito web: http://fuorivia.com(ni...

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 5:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bene marco grazie,,sono intenzionato a salire sul polluce,,appena vengo su' mi faccio vivo,, Smile complimenti per la gita del breithorn..nel caso voglia fare la doppia...con una corda da 30 mt mi basta?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 5:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

la doppia deve essere lunga 30 metri quindi serve o una corda da 60 metri o due mezze corde.
_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Kamminator4K







Età: 42
Registrato: 02/11/06 12:16
Messaggi: 1151
Kamminator4K is offline 

Località: dove non vi sono monti... purtroppo :(
Interessi: Informatica&Montagna
Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 7:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sì, confermo .. la doppia è di 30m esatti, per cui ti servono 60m di corda (non serve l'intera, puoi andare su con la mezza, basta che sia da 60m).
Quando feci il Polluce scesi in doppia, perchè le catene furono costantemente impegnate dagli alpinisti in 'salita'. Preferii quindi scendere in doppia per essere 'svincolato' dal dover far passare gli altri.
Altrimenti puoi scendere dal pendio SW come ha fatto Il_Montanaro(G.Buscaini lo indica in max 45°)

Per quanto riguarda il biv. Rossi e Volante,invece, lo puoi raggiungere da due parti: da W (se arrivi da Plateau Rosa e dal colle del Breitohrn) oppure da E (se arrivi dal rif. Guide di Ayas).
Se arrivi da W, di solito c'è una traccia che si sdoppia poco sotto il colle del Breithorn: una alta che porta alla base del pendio della roccia nera, ed una traccia bassa, che passa sotto l'isolotto roccioso del bivacco e porta alla base del Polluce. Tu devi prendere (se giungi da W) , la traccia alta, in modo da trovarti appena sopra la zona rocciosa che ospita il bivacco; ti basterà scedere delle facili e non esposte roccette per raggiungerlo.

Se invece arrivi da E (quindi dalla parte del Polluce), sei costretto a salire il pendio di neve di circa 40° che si trova ad E del biv. stesso. Poi bisogna passare qualche passagino facile su roccia ma esposto sul ghiacciaio sottostante che ti porta al bivacco (esile cavo d'acciaio che funge da corda fissa, del quale io non mi son fidato...sembrava venir giù caricandoci il peso Confused ).

Se vuoi allego foto dei due percorsi... Wink

_________________
Se lanci una lamiera nell'aria questa ricadrà per terra, eppure le ali degli aerei sono fatte di metallo. Allo stesso modo, non sono i materiali a fare gli alpinisti ma le conoscenze che si applicano ai materiali stessi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Il_Montanaro







Età: 44
Registrato: 12/01/07 22:56
Messaggi: 876
Il_Montanaro is offline 

Località: Abbiategrasso (MI)
Interessi: Montagna, Alpinismo, Musica,
Impiego: Impegato (purtroppo)
Sito web: http://www.lemiemontag...

MessaggioInviato: Mar Lug 22, 2008 11:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si il tratto di rocce è circa 30 metri, comunque penso che se le condizioni sono buone conviene scendere dalla ovest, meno trafficata e complicata.
In salita invece da più soddisfazione ed emozione il canalino e le rocce da fare!!!
Vi dico solo, guardate la seconda foto e poi ditemi se non è bello essere incastonato tra le rocce e la fuori i ghiacci perenni. Credo che sia una cosa troppo bella!

_________________
Anche l'uomo, come il legno, se pensa al tramonto diventa migliore ... Mauro Corona

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
ms




Escursionisti



Registrato: 16/12/06 12:46
Messaggi: 1129
ms is offline 




Sito web: http://www.msmountain.it

MessaggioInviato: Mer Lug 23, 2008 10:30 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il_Montanaro ha scritto:
Grazie a tutti!!!

Io ritengo che invece di lamentarsi e sbraitare perchè qualcuno è lento o è in difficoltà, dicendo che è meglio stare a casa se non si è capaci, forse è meglio che stia zitto e gli dia una mano. Forse quella persona che viene aiutata si prende anche di più coraggio e la prossima volta affronta le cose in maniera più sicura.
Non so questa è la mia idea, forse perchè anch'io in passato quando sono stato in difficoltà ho ricevuto un aiuto che mi ha spronato e mi ha fatto capire come affrontare il passo successivo.


Ciao, Montanaro. Mi inserisco raccontando un annedoto: lo scorso settembre quando ho salito la Valnera c'era il CAI di Ghemme al Bussola. Al ritorno li abbiamo incrociati e sentivo uno brontolare " chi non è in grado di fare queste salite non dovrebbe partecipare, dovremmo lasciarlo a casa". Bel discorso: lo decidi tu chi è in grado e chi no ? E se non posso fare salite più difficili di quelle che ho fatto finora assieme a gente più esperta che mi guida, che cacchio ci sto a fare nel CAI ? Non sposterò mai più avanti i miei limiti se non provo, no ? Che razza di discorsi. Questa è la gente che dovrebbe essere lasciata a casa, che si sente superiore solo perchè ha salito il Bussola, manco Mondinelli si gasa così Shocked

Ah, complimeti per la salita Mi inchino mio Maestro!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Il_Montanaro







Età: 44
Registrato: 12/01/07 22:56
Messaggi: 876
Il_Montanaro is offline 

Località: Abbiategrasso (MI)
Interessi: Montagna, Alpinismo, Musica,
Impiego: Impegato (purtroppo)
Sito web: http://www.lemiemontag...

MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 9:57 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao MS per buona parte ti do ragione. Diciamo che se la gita che viene organizzata viene specificato la difficoltà e il dislivello, sta nella persona che si iscrive sapere di essere in grado o meno. E' anche vero che se io so che quella persona dopo 500 metri scoppia o si spaventa dell'esposizione, cerco di metterla giù pesante per "scoraggiarlo".
Purtroppo a causa dei soliti furbi aprofittatori di assicurazioni, anche le gite cai sono dei deterrenti per fare soldi con infortuni e palle varie. Quest'anno al corso di accompagnatore, ci hanno fatto una lezione intera sulle responsabilità e assicurazioni e ti dico che buona parte delle persone che hanno partecipato hanno detto che quasi rinunciano per le troppe responsabilità.
Un esempio reale: Una donna ha fatto causa ad una associazione nazionale perchè un cucciolo di capriolo l'ha buttata giù dalla bicicletta durante una biciclettata!! Secondo te che diavolo di responsabilità ha l'organizzatore se un capriolo salta fuori dal bosco e tira giu una t....a!!???

_________________
Anche l'uomo, come il legno, se pensa al tramonto diventa migliore ... Mauro Corona

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 10:04 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il_Montanaro ha scritto:
Ciao MS per buona parte ti do ragione. Diciamo che se la gita che viene organizzata viene specificato la difficoltà e il dislivello, sta nella persona che si iscrive sapere di essere in grado o meno. E' anche vero che se io so che quella persona dopo 500 metri scoppia o si spaventa dell'esposizione, cerco di metterla giù pesante per "scoraggiarlo".
Purtroppo a causa dei soliti furbi aprofittatori di assicurazioni, anche le gite cai sono dei deterrenti per fare soldi con infortuni e palle varie. Quest'anno al corso di accompagnatore, ci hanno fatto una lezione intera sulle responsabilità e assicurazioni e ti dico che buona parte delle persone che hanno partecipato hanno detto che quasi rinunciano per le troppe responsabilità.
Un esempio reale: Una donna ha fatto causa ad una associazione nazionale perchè un cucciolo di capriolo l'ha buttata giù dalla bicicletta durante una biciclettata!! Secondo te che diavolo di responsabilità ha l'organizzatore se un capriolo salta fuori dal bosco e tira giu una t....a!!???


Poi l'ha vinta la causa? Rolling Eyes

_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Il_Montanaro







Età: 44
Registrato: 12/01/07 22:56
Messaggi: 876
Il_Montanaro is offline 

Località: Abbiategrasso (MI)
Interessi: Montagna, Alpinismo, Musica,
Impiego: Impegato (purtroppo)
Sito web: http://www.lemiemontag...

MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 10:13 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ovviamente no. se no noi italiani siamo veramente nella Ciapet
_________________
Anche l'uomo, come il legno, se pensa al tramonto diventa migliore ... Mauro Corona

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Kamminator4K







Età: 42
Registrato: 02/11/06 12:16
Messaggi: 1151
Kamminator4K is offline 

Località: dove non vi sono monti... purtroppo :(
Interessi: Informatica&Montagna
Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 12:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Un esempio reale: Una donna ha fatto causa ad una associazione nazionale perchè un cucciolo di capriolo l'ha buttata giù dalla bicicletta durante una biciclettata!! Secondo te che diavolo di responsabilità ha l'organizzatore se un capriolo salta fuori dal bosco e tira giu una t....a!!???


Posso dire una cattiveria ? Embarassed Ma no..và...non la dico altrimenti fa causa pure a me Rolling Eyes

_________________
Se lanci una lamiera nell'aria questa ricadrà per terra, eppure le ali degli aerei sono fatte di metallo. Allo stesso modo, non sono i materiali a fare gli alpinisti ma le conoscenze che si applicano ai materiali stessi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
ManuelaB







Età: 41
Registrato: 23/06/08 20:15
Messaggi: 4
ManuelaB is offline 

Località: Pavia
Interessi: Camminare, Leggere, Disegnare
Impiego: Impiegata


MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 12:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ciao a tutti, il Polluce è stato abbastanza duro ma la settimana sul rosa aveva preparato le mie gambette corte e così, legata ad un istruttore che mi ha fatto "tampinare" ho raggiunto la vetta.

Nel primo tratto delle roccette ho fatto il passo del gatto che si arrampica sugli specchi, Mirror climb dopo qualche tentativo ho passato la catena e così giunta stanchissima e con qualche capogiro per lo sforzo al secondo troncone di catena ho usato tutto quello che potevo per salire: piedi,mani,ginocchia, gomiti, denti. Sbattere la testa Il terzo pezzo di arrampicata è stato divertente.
La cima è stata una bellezza e lo scivolo di neve in discesa divertente per me, un po' meno x le ginocchia. Il mio capocordata mi ha comunque dato un bell'aiuto D'accordo

Lungo il sentiero della discesa mi sono poi sentita un'EROINA: non abbiamo ceduto alla tentazione di chiamare la jeep!!! Very Happy Very Happy

_________________
Manuel@
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
ManuelaB







Età: 41
Registrato: 23/06/08 20:15
Messaggi: 4
ManuelaB is offline 

Località: Pavia
Interessi: Camminare, Leggere, Disegnare
Impiego: Impiegata


MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 12:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un grazie al Montanaro che mi ha proposto questa bella impegnativa ma soddisfacente cima Wink
_________________
Manuel@
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
m.marco78







Età: 41
Registrato: 11/12/06 10:05
Messaggi: 2053
m.marco78 is offline 

Località: Nord - Ovest

Impiego: Informatico


MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 1:43 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Cin cin Yeah!

bravissima

_________________
Work less, climb more.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
ms




Escursionisti



Registrato: 16/12/06 12:46
Messaggi: 1129
ms is offline 




Sito web: http://www.msmountain.it

MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 5:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

beh, nella mia critica sono stato anche pesante, forse il tipo in parte aveva anche ragione. Ma bisogna stare nel mezzo: si parlava del Corno Bussola, non del Cervino, ma comunque di un EE di tutto rispetto. Ovviamente andrebbe valutata la capacità dei singoli in base alla gita e sono i singoli i primi a dover conoscere i propri limiti e se possono "spostali avanti". Io ho fatto l'Emilius col CAI, mi è stato utile per non finire per sbaglio su qualche passaggio balordo, forse è solo per essere più tranquilli perchè sei con gente esperta. Certo sono il primo a dire "sul Castore non portate anche me senza una adeguata preparazione", sarei solo di peso per gli altri, anzi fonte di rischio. In ogni caso bisogna valutare se uno può farcela o no (caso per cxaso appunto) e non è sempre facile. Questo è il problema delle gite organizzate dall'APT, quando ti trovi a partire per un EE con nel gruppo gente in scarpe da ginnastica che non sa neppure cosa sia la montagna. Altro che CAI. Shocked

Comunque nel 2003 mia sorella ed altri due amici, veri arrampicatori, hanno portato sul Bussola una ragazza, sua amica, che non era mai andata in montagna, con attenzione, pazienza e prudenza (c'era ancora la fune). C'è arrivata ed era contenta, però da allora in montagna non è più venuta... Rolling Eyes
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
nicola







Età: 34
Registrato: 29/08/07 08:48
Messaggi: 10
nicola is offline 

Località: avezzano
Interessi: alpinismo,skyrunning,sci alpinismo,falesia
Impiego: studente universitario medicina
Sito web: http://fuorivia.com(ni...

MessaggioInviato: Gio Lug 24, 2008 8:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ok da quanto ho capito in discesa dalla cima si puo' scendere anche da un pendio a 45° in modo da evitare la doppia o le persone che salgono..Questa variante è segnata con tracce o è logica una volta saliti su'?Saliro' al bivacco dalle guide val d'ayas.Cè qualcuno interessato al bianco dal rif cosmiques nella prima settimana di agosto???ciao e grazie delle risposte
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Alpinismo in Val d'Ayas Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Around Ayas topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008