Indice del forum

Around Ayas

La Valle d'Ayas: trekking, sport, ambiente e natura

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Punta Champlong e Monte Soleron 04/08/2014
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Escursionismo e trekking in Val d'Ayas
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Gamba4







Età: 42
Registrato: 30/09/09 19:52
Messaggi: 123
Gamba4 is offline 

Località: Novi Ligure (AL)




MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 3:14 pm    Oggetto:  Punta Champlong e Monte Soleron 04/08/2014
Descrizione:
Rispondi citando

Estate tribolata meteorologicamente ma carica di soddisfazioni e nuove ascensioni.

E' il momento di tornare in Val d'Ayas e scoprire le due poco frequentate cime della Bassa Valle,da tempo nel nostro mirino.

Per l'occasione Gruppo più allargato,con il piacevole ritorno di Lauretta&Gio e la prima (per me) escursione con K4K.

_________________
"La montagna è la palestra più sana e più degna.Più sana perchè lontano dal fumo,dal chiasso e dalle vanità cittadine; più degna perchè nessuno di noi si è mai arricchito se non di ricordi e nuove amicizie." Guido Rey
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 3:14 pm    Oggetto: Adv









DSCN5788_800x600.jpg
 Descrizione:
Salendo da Allesaz verso Moulaz
 Dimensione:  58.27 KB
 Visto:  4318 Volte

DSCN5788_800x600.jpg



DSCN5790_800x600.jpg
 Descrizione:
Verso la Valle Centrale
 Dimensione:  60.14 KB
 Visto:  4318 Volte

DSCN5790_800x600.jpg



DSCN5792_800x600.jpg
 Descrizione:
Il Gruppo
 Dimensione:  108.84 KB
 Visto:  4318 Volte

DSCN5792_800x600.jpg



DSCN5796_800x600.jpg
 Descrizione:
Avvicinandosi al nevaio
 Dimensione:  117.74 KB
 Visto:  4318 Volte

DSCN5796_800x600.jpg



DSCN5797_450x600.jpg
 Descrizione:
Uscita dal tratto nel bosco
 Dimensione:  81.51 KB
 Visto:  4318 Volte

DSCN5797_450x600.jpg


Torna in cima
Gamba4







Età: 42
Registrato: 30/09/09 19:52
Messaggi: 123
Gamba4 is offline 

Località: Novi Ligure (AL)




MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 3:20 pm    Oggetto:  Seconda Parte
Descrizione:
Rispondi citando

......


DSCN5800_450x600.jpg
 Descrizione:
Cascata a monte del nevaio.
 Dimensione:  65.55 KB
 Visto:  4314 Volte

DSCN5800_450x600.jpg



DSCN5802_800x600.jpg
 Descrizione:
Risalendo i pendii erbosi a sinistra della vetta
 Dimensione:  96.4 KB
 Visto:  4314 Volte

DSCN5802_800x600.jpg



DSCN5806_800x600.jpg
 Descrizione:
Arrivo in Cresta
 Dimensione:  95.76 KB
 Visto:  4314 Volte

DSCN5806_800x600.jpg



DSCN5807_450x600.jpg
 Descrizione:
Risalendo la Cresta Nord-Ovest
 Dimensione:  72.34 KB
 Visto:  4314 Volte

DSCN5807_450x600.jpg



DSCN5810_800x600.jpg
 Descrizione:
In Vetta alla Champlong
 Dimensione:  88.63 KB
 Visto:  4314 Volte

DSCN5810_800x600.jpg



_________________
"La montagna è la palestra più sana e più degna.Più sana perchè lontano dal fumo,dal chiasso e dalle vanità cittadine; più degna perchè nessuno di noi si è mai arricchito se non di ricordi e nuove amicizie." Guido Rey
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Gamba4







Età: 42
Registrato: 30/09/09 19:52
Messaggi: 123
Gamba4 is offline 

Località: Novi Ligure (AL)




MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 3:24 pm    Oggetto:  Terza Parte
Descrizione:
Rispondi citando

........


DSCN5812_800x600.jpg
 Descrizione:
Aggirando i Gendarmi tra le due Cime
 Dimensione:  104.15 KB
 Visto:  4311 Volte

DSCN5812_800x600.jpg



DSCN5819_800x600.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  73.44 KB
 Visto:  4311 Volte

DSCN5819_800x600.jpg



DSCN5820_800x600.jpg
 Descrizione:
Laghi Frudiere
 Dimensione:  100.86 KB
 Visto:  4311 Volte

DSCN5820_800x600.jpg



DSCN5823_800x600.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  78.64 KB
 Visto:  4311 Volte

DSCN5823_800x600.jpg



DSCN5824_800x600.jpg
 Descrizione:
In Vetta al Soleron
 Dimensione:  92.37 KB
 Visto:  4311 Volte

DSCN5824_800x600.jpg



_________________
"La montagna è la palestra più sana e più degna.Più sana perchè lontano dal fumo,dal chiasso e dalle vanità cittadine; più degna perchè nessuno di noi si è mai arricchito se non di ricordi e nuove amicizie." Guido Rey
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Gamba4







Età: 42
Registrato: 30/09/09 19:52
Messaggi: 123
Gamba4 is offline 

Località: Novi Ligure (AL)




MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 3:29 pm    Oggetto:  Ultima Parte
Descrizione:
Rispondi citando

......


DSCN5828_450x600.jpg
 Descrizione:
Scendendo dalla Soleron
 Dimensione:  66.03 KB
 Visto:  4307 Volte

DSCN5828_450x600.jpg



DSCN5830_450x600.jpg
 Descrizione:
Aggirando in discesa.....
 Dimensione:  74.92 KB
 Visto:  4307 Volte

DSCN5830_450x600.jpg



DSCN5831_800x600.jpg
 Descrizione:
In vista della Champlong
 Dimensione:  94.55 KB
 Visto:  4307 Volte

DSCN5831_800x600.jpg



DSCN5833_800x600.jpg
 Descrizione:
La discesa diretta dalla Vetta della Champlong
 Dimensione:  70.12 KB
 Visto:  4307 Volte

DSCN5833_800x600.jpg



DSCN5836_800x600.jpg
 Descrizione:
Scendendo dal Canalone (senza ripassare dalla Cresta) ed arrivati al nevaio
 Dimensione:  74.43 KB
 Visto:  4307 Volte

DSCN5836_800x600.jpg



_________________
"La montagna è la palestra più sana e più degna.Più sana perchè lontano dal fumo,dal chiasso e dalle vanità cittadine; più degna perchè nessuno di noi si è mai arricchito se non di ricordi e nuove amicizie." Guido Rey
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
HighWalker

Site Admin


Escursionisti


Età: 43
Registrato: 01/11/06 21:11
Messaggi: 2047
HighWalker is offline 

Località: Vercelli - Champoluc
Interessi: Trekking, alpinismo, elettronica, computer, musica, modellismo, fotografia, video
Impiego: Commerciante
Sito web: http://www.ayastrekkin...

MessaggioInviato: Lun Set 29, 2014 9:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Gamba nell'elenco dei partecipanti hai giustamente elencato K4K, Lauretta e Giovanni che tornano felicemente a comparire da protagonisti nelle foto del forum, però hai saltato me! Very Happy

Allora, gita attesa e travagliata questa. Di noi, solo K4K era già stato sulla Champlong.
Ritrovo di buon mattino ad Allesaz, salita senza problemi a Moulaz (io c'ero già stato da poco con Stefano82, con destinazione però Cleve di Moulaz).
Da Moulaz saliamo un po' a muzzo nel bosco dopo aver risalito la radura più o meno in centro; a fine giornata scopriremo che stare sulla destra ci avrebbe permesso di imboccare subito l'unico sentiero e risparmiare un po' di tempo (nonchè energia preziosa, e magari evitare di perdere un oggetto che in futuro andrò a cercare... Very Happy ).
Comunque, attraversato il bosco incocciamo il sentiero di cui sopra, che ci porta sul selvaggio pendio ovest compreso tra due creste provenienti dalla Champlong. La traccia a terra si fa sempre meno chiara fino a scomparire; stiamo ormai costeggiando un grosso nevaio, residuo del lungo inverno e della brutta primavera, quando ci rassegnamo a non trovarla più. Tranne Lauretta, che continua a intravvedere sentieri in punti dove poi non c'è niente: da qui in avanti, la tracce immaginarie si chiameranno affettuosamente "sentiero di Lauretta" Smile
Superato il nevaio risaliamo una piccola cascata stando sulla destra orografica, portandoci poi sulla sinistra con un guado.
Da qui puntiamo in diagonale alla cresta nord-ovest sul ripido pendio di erba olina con qualche roccia affiorante. Sopra di noi comincia a riconoscersi la croce di vetta.
Raggiunta la cresta NO il panorama si apre sul Soleron, meta designata della giornata. Seguendo il filo di cresta e con qualche facile passaggio di I/II- raggiungiamo infine la cima della Champlong.
Fin qui abbiamo macinato oltre 1500 metri di dislivello; a questo punto sgranocchiare qualcosa è abbastanza d'obbligo.
Valutazione a distanza sul concatenamento del Soleron: dalla cresta si elevano alcune protuberanze; le prime due in particolare sono belle rocciose, le altre molto più lievi. Subito evidente come A) aggirarle a nord sia da evitare; B) scavalcarle rimanendo in cresta comporta difficoltà alpinistiche che per oggi vogliamo evitare.
L'avvicinamento al primo gendarme richiede un po' di discesa su pietraia, e poi sembra di dover risalire un canalino. Poi non si sa, non si vede.

Fine della prima parte... Smile

_________________
"Strade? Dove andiamo noi non c'è bisogno di strade!"
(e nemmeno di funivie)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
HighWalker

Site Admin


Escursionisti


Età: 43
Registrato: 01/11/06 21:11
Messaggi: 2047
HighWalker is offline 

Località: Vercelli - Champoluc
Interessi: Trekking, alpinismo, elettronica, computer, musica, modellismo, fotografia, video
Impiego: Commerciante
Sito web: http://www.ayastrekkin...

MessaggioInviato: Gio Ott 02, 2014 3:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

... seconda puntata...

Io e Gamba4 lasciamo dunque la vetta della Champlong - e purtroppo anche K4K, Lauretta e Giovanni che per motivi logistici non possono tirare la gita troppo per le lunghe.
Perdiamo un po' di quota sulla pietraia puntando al canalino di cui sopra; visto da vicino è poi uno scivolo erboso non particolarmente impegnativo.
Superato quello continuiamo a salire fino ad affacciarci sul versante sud del primo gendarme: pendio ~35° di erba olina, con tratti di pietraia. Niente di micidiale ci separa dal secondo gendarme. Qualche piccola placca rocciosa (aggirabile, volendo) da prendere senza correre troppo.
Anche il secondo gendarme viene aggirato sul lato sud con un traverso su erba e roccette. Oltrepassatolo risaliamo in cresta guadagnando un po' di quota su pendio piuttosto ripido.
Dalla cresta riguadagnamo una visuale più chiara sul Soleron, che si avvicina lentamente, e soprattutto sul cammino restante per raggiungerlo. Da qui restare in cresta non sembra un'impresa tremenda.
I risalti successivi sono per lo più erbosi, e possono essere tranquillamente scavalcati o eventualmente aggirati stando qualche metro a sud del filo di cresta, facendosi strada tra le rocce con qualche eventuale passaggio appunto su roccia, generalmente evitabile (ma oggi non ci facciamo mancare niente!! Smile ).
Superata l'ultima gobba ci troviamo ormai quasi al pendio finale: la cresta finisce sul costone sud-ovest del Soleron; questo è costituito da erba e roccette, moderatamente ripido. Diciamo che a questo punto le difficoltà sono ormai finite da un pezzo, solo la stanchezza si fa sentire e non poco...
Ultimi passi sulle roccette e finalmente vetta!
Panorama non molto dissimile da quello dalla Champlong, a cui si aggiunge però un'inedita visuale ravvicinata della ovest del Nery.

La conclusione alla prossima puntata! Smile

HW



Soleron_forum.jpg
 Descrizione:
Finalmente Gamba4 e HW in vetta al Soleron!
 Dimensione:  51.83 KB
 Visto:  4258 Volte

Soleron_forum.jpg



_________________
"Strade? Dove andiamo noi non c'è bisogno di strade!"
(e nemmeno di funivie)


Ultima modifica di HighWalker il Mer Ott 08, 2014 10:55 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
ms




Escursionisti



Registrato: 16/12/06 12:46
Messaggi: 1129
ms is offline 




Sito web: http://www.msmountain.it

MessaggioInviato: Gio Ott 02, 2014 7:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ripidoooooo (non ce la farò mai) . Aspetto sempre il tracciato gps per aggiornare la mappa OpenStreetMAp Wink

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
HighWalker

Site Admin


Escursionisti


Età: 43
Registrato: 01/11/06 21:11
Messaggi: 2047
HighWalker is offline 

Località: Vercelli - Champoluc
Interessi: Trekking, alpinismo, elettronica, computer, musica, modellismo, fotografia, video
Impiego: Commerciante
Sito web: http://www.ayastrekkin...

MessaggioInviato: Gio Ott 02, 2014 11:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ms ha scritto:
ripidoooooo (non ce la farò mai) . Aspetto sempre il tracciato gps per aggiornare la mappa OpenStreetMAp


MOLTO ripido, e non molla quasi mai.
Ti manderò un pacco con un sacco di tracciati, però questo lo trovi già sul mio sito.

Nota: come scritto sopra noi abbiamo fatto un pezzo della cresta NO, mentre nel tracciato trovi la via diretta alla cima, che è indicata da frecce dipinte.

Domani se riesco scrivo la conclusione dell'impresa!

HW

_________________
"Strade? Dove andiamo noi non c'è bisogno di strade!"
(e nemmeno di funivie)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
HighWalker

Site Admin


Escursionisti


Età: 43
Registrato: 01/11/06 21:11
Messaggi: 2047
HighWalker is offline 

Località: Vercelli - Champoluc
Interessi: Trekking, alpinismo, elettronica, computer, musica, modellismo, fotografia, video
Impiego: Commerciante
Sito web: http://www.ayastrekkin...

MessaggioInviato: Sab Ott 04, 2014 2:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Eccoci alla puntata conclusiva!

Dunque, siamo finalmente in vetta al Soleron. Soddisfazione generale e morale altissimo! E di una cosa abbiamo la certezza assoluta: la discesa sarà molto lunga. Nel frattempo Lauretta, Giovanni e K4K ci hanno visti arrivare su e hanno poi cominciato a scendere.
Dopo il meritato spuntino iniziamo così anche il nostro ritorno.
Sappiamo ormai di dover affrontare un compromesso: quota per tranquillità, ovvero più ci allontaneremo dal filo di cresta e meno passaggi "tecnici" (con molte virgolette) avremo; più staremo in alto meno dovremo risalire poi ma dovremo affrontare più rocce.
I primi due risalti (quelli che all'andata erano naturalmente il 3° e il 4°) sono insignificanti; affrontiamo il terzo (cioè il 2° salendo) invece un po' troppo alti, trovandoci poi su un saltino di roccia di alcuni metri che ci fa perdere un po' di tempo. Avremmo dovuto stare un pochino più in basso, ma la voglia di risalire era davvero poca e abbiamo cercato di limitare la discesa. Adesso lo sappiamo.
Ultimo gendarme, il più vicino alla Champlong, aggirato con più cognizione, senza troppi problemi. Pendio alla base della parete, e discesa nel canalino (anche questa è aggirabile stando più in basso).
Non è lunga, ma sembra lunghissima la risalita sulla pietraia verso la cima della Champlong. Arrivati in cima le gambe friggono, tuttavia abbiamo un'altra certezza: eccetto la lieve salita all'inizio del sentiero, molto più in basso, d'ora in poi sarà tutta discesa.

E che discesa...

Lauretta ci ha nel frattempo avvertiti che ci sono delle frecce che indicano (in salita) una via diretta alla cima. Non le avevamo viste di mattina essendo arrivati dalla cresta NO, eppure aguzzando la vista ecco la prima là sotto: freccione giallo puntato verso di noi. Incredibile che qualcuno si sia preso la briga di venire a marcare dei rudimentali segnavia fin qui...

La discesa dalla Champlong è inevitabilmente molto ripida. Attenzione ad ogni passo sul pendio di olina e roccette, dove scivolare è più facile di rimanere in piedi. Di fronte a noi il nevaio costeggiato in salita: non arriva mai...
Man mano che scendiamo riconosciamo il canalone che abbiamo attraversato di mattina; questa volta lo costeggiamo (e anzi lo percorriamo per un breve tratto) fino a ritrovare il guado sopra la cascatella.
Riguadiamo, riscendiamo e riseguiamo il torrente verso il nevaio.
Urlo di terrore e salto scomposto verso l'ignoto per allontanarsi da qualcosa: suvvia, è solo una vipera! Smile
In fondo al nevaio, sul suo fianco sinistro, inizia (molto) gradualmente a formarsi quella che diventerà, alla base della valletta, un sentiero: lo stesso che abbiamo seguito all'andata.
Risale con un traverso a sinistra lasciandosi alle spalle il pendio ovest della Champlong, entrando nel bosco sovrastante Moulaz. Lo seguiamo, sbucando sul lato nord della radura: in salita eravamo rimasti più al centro, mancando l'attacco del sentiero. Adesso sappiamo dove inizia.
Raggiungiamo le costruzioni nello stesso punto in cui sbuca anche il sentiero proveniente dalla Cleve di Moulaz.
Piccola pausetta alla fontana, cambio di scarpe (bastano quelle più leggere da qui in giù).
Non ci resta che scendere ancora per... 700 metri (con ormai tanta voglia di sedersi su qualcosa di morbido!) su noto sentiero per tornare ad Allesaz.

Bilancio della giornata: positivissimo, due nuove cime raggiunte (prima considerate leggendarie... va beh). Ci dispiace per chi non ha potuto venire fino al Soleron! Tranquilli ci torneremo!!
Dislivello totale: non semplice da calcolare con precisione dati i saliscendi non insignificanti. Compreso tra 1900 e 2000 metri.
Difficoltà: E fino a Moulaz, EE fino alla Champlong, EE+ fino al Soleron. Escursionismo con una buona dose di gusto per l'esplorazione.
Impegno fisico richiesto: notevole.

HW

P.S.: naturalmente l'itinerario è pubblicato sul mio sito:
Allesaz - Moulaz:
tratto 1
Moulaz - Champlong:

Champlong - Soleron:

_________________
"Strade? Dove andiamo noi non c'è bisogno di strade!"
(e nemmeno di funivie)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
ms




Escursionisti



Registrato: 16/12/06 12:46
Messaggi: 1129
ms is offline 




Sito web: http://www.msmountain.it

MessaggioInviato: Mar Ott 07, 2014 2:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mappa aggiornata, per non farvi tornar su ricopio il link


ovviamente i sentieri e i dettagli inseriti compariranno nei prossimi aggiornamenti di mappe per gps (OpenMTB, ecc.).

Notare che dalla mappa, arrivare all'attacco della cresta del Nery non sembrerebbe mancari molto (con che difficoltà non so). Altra cursiosità: in zona dicono che c'era una volta un sentiero in quota (quelli che in altre valli chiamano "sentieri balcone") che collegava direttamente Alpe Moulaz (o la baita bruciata poco prima di Moulaz) all'Alpe Pera Picolla (o Pera Piccola)

Ringraziamo HW
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
HighWalker

Site Admin


Escursionisti


Età: 43
Registrato: 01/11/06 21:11
Messaggi: 2047
HighWalker is offline 

Località: Vercelli - Champoluc
Interessi: Trekking, alpinismo, elettronica, computer, musica, modellismo, fotografia, video
Impiego: Commerciante
Sito web: http://www.ayastrekkin...

MessaggioInviato: Mer Ott 08, 2014 8:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ms ha scritto:
Ringraziamo HW


Prego! Smile

Allora, del sentiero balcone di cui sopra sinceramente non saprei dire niente... non ne ho visto alcuna traccia, anche se ovviamente nè all'andata nè tantomeno al ritorno mi è passato per la testa di cercare varianti in quella zona! Smile Però Pera Piccolla è considerevolmente più alta di Moulaz, sarebbe un balcone parecchio inclinato Smile
La distanza tra il Soleron e la cresta ovest del Nery è di non più di 600-700 metri. Tuttavia, in mezzo c'è un intaglio piuttosto profondo, seguito dalla parete ovest di cui allego una foto fatta ovviamente dal Soleron.
Secondo me la via è fattibile, ovviamente è alpinistica.
Si tratterebbe di scendere dal Soleron nell'intaglio - non so con che difficoltà, a dire il vero non ho nemmeno guardato bene come fosse il versante! Alla peggio con una serie di doppie -, e poi risalire dall'altra parte. Sembra più facile sulla pietraia nord, seguendo i nevai nella foto, per poi risalire nel punto più basso della cresta ovest del Nery, nel punto dove si arriva normalmente salendo da Chasten.
In alternativa si potrebbe seguire la cresta, questa però da distante mi sembra decisamente più impegnativa.
Sinceramente eravamo troppo stanchi - e anche soddisfatti - per immaginare qualche ampliamento dell'itinerario di quel giorno!

HW



Nery_da_Soleron.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  56.07 KB
 Visto:  4171 Volte

Nery_da_Soleron.jpg



_________________
"Strade? Dove andiamo noi non c'è bisogno di strade!"
(e nemmeno di funivie)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Stefano82







Età: 37
Registrato: 20/01/13 21:12
Messaggi: 184
Stefano82 is offline 

Località: Alessandria
Interessi: montagna, modellismo, bici, lettura
Impiego: libero professionista


MessaggioInviato: Gio Ott 09, 2014 5:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

....mha chissà quanti sentieri c'erano una volta e adesso scomparsi...con gli alpeggi disabitati parecchie vie sono andate in disuso... ma immagino che ci fosserò parecchi collegamenti e scorciatoie che collegassero i vari abitati (lassù abitavano dei contadini pastori...non degli sporvveduti!!!) Mr. Green
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Escursionismo e trekking in Val d'Ayas Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Around Ayas topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008