Around Ayas

Alpinismo in Val d'Ayas - The best of! Le migliori salite della Valle secondo voi.

schen - Mar Feb 19, 2008 11:02 am
Oggetto: The best of! Le migliori salite della Valle secondo voi.
Ciao a tutti!
come ho già detto in presentazione, questo gruppo è per me come una ventata di aria fresca e mi permette di riparlare con tanti amici che "sanno e capiscono" ( Wink ) delle belle montagne che per tanti anni hanno monopolizzato il mio sguardo intorno a Champoluc.
Questo nuovo topic vorrebbe essere per me una sorta di aggiornamento... manco da tanto tempo e torno ad Ayas solo ogni tanto per qualche salita, generalmente ripercorrendo però qualche itinerario da me salito magari 10 anni fa.. Embarassed
Insomma, è stato aperto qualcosa di nuovo?
Mi spiego con un esempio: tra il Sarezza e la Testa Grigia c'è quel Becco d'Aquila che noi da ragazzini chiamavamo con un nomignolo molto meno nobile e che per decenza non ripeto qui... ( Cool Laughing ), adesso mi sembra impossibile che qualche chiodatore curioso in vacanza non abbia ficcato il naso anche lassù! ( Very Happy ).
La mia lista di "best of", basata sulle mie salite sul Rosa e in Val d'Ayas fino al 1995, probabilmente a voi farà ridere e mi giudicherete un giurassico riesumato... se è così, aggiornatemi, grazie! Wink

Alpinismo (roccia, ghiaccio e misto):
- Castore, sperone sud
- Roccia Nera, parete Est e traversata dei Breithorn
- Lyskamm or., parete N (pendio a sx dello sperone Klucker) e traversata al Q.Sella, oppure: salita per la cresta Sella e di nuovo traversata.
- P.ta Dufour, sperone S (o cresta Rey)
- P.ta Perazzi, cresta omonima dal Pian di Verra
- Sarezza, spigolo NO
- Zerbion, percorso in cresta dal col di Joux
- Becche di Vlou e Torchè, traversata salendo da Chasten

Ad esempio.. non sono mai stato ad arrampicare sulla Rocca di Verra, qualcuno conosce le vie? Meritano?
Sul Rothorn hanno aperto qualche cosa.. nonostante la roccia sia un po' 'na schifezza?
E sulla Trecare? Sui Tournalin?

Poi.. discorso falesie.. io sono fermo alla parete storica dove mi sono quasi ammazzato (... Rolling Eyes ), dietro al campo sportivo di Champoluc.. sono poi stato ad arrampicare un paio di volte a Extrapieraz.. ma c'è qualcos'altro di nuovo adesso?
Scusate il fuoco di fila e la lunghezza del post, ma vi confesso che mi sento come un bimbo che ha aperto il vecchio baule del nonno! Laughing
Grazie anticipate a tutti per il vostro contributo! Wink Cool
schen
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 11:33 am
Oggetto:
Ciao Schen,

te l'avevo detto che ti saresti trovato bene, qui..! Very Happy

Allora, premetto che non posso vantare salire tipo Eiger, il mio palma res alpinistico è questo:



Però ho salito la Torché,

é.htm



Il nomignolo che davate voi al Bec Forcu (si scrive con dieresi o Ummlaut, ma qui non c'è il carattere) non lo conosco, ma ne ho salito la cresta W,

ü.htm

E spero di poter arrivare al "periscopio" passando da E, dalla 3106, sulla strada per i due Rothorn,



Cos'altro? La Trecare ed i Tournalin.. Ti mostro le vie normali, anche se la via "normale" da Ayas la salgono in pochissimi e ne parlano poche fonti:







Per la salita dello Zerbion dal Joux, l'ha in programma Davide Montanaro, un nostro valente iscritto. Io ed altri (HW e Fede Biella) vorremmo salire la Cima Botta, la seconda cima (M.te Croi) e se possibile il Jetire: non vorrei si trasformasse in una Croce di Becquet, o nel giro con Fede di due sabati fa, tra il Colle d'Arla ed il Colle Tzecore. Un'orgia silvestre con roveti e compagnia bella.

Se vuoi tornare con noi a fare qualche escursione, guarda la sezione Obiettivi del 2008, che aggiorno ogni volta (siamo alla quinta riedizione ormai.. Hehe ), puoi postare lì i tuoi desideri e vedere se si "incrociano" con quelli di qualcun altro.



Comunque non preoccuparti, è un piacere parlare di nuove mete ayassine!
schen - Mar Feb 19, 2008 12:52 pm
Oggetto:
Grazie Marco! Wink
interessanti le foto del Forcu.. ma secondo te è il caso di rifarsi quel mazzo nel canale con il materiale nello zaino? Da come hai visto le pareti, ci si potrebbe effettivamente divertire oppure ci si sfianca come muli, per poi aprire 50 mt di vietta su roccia così così.. Confused
Altra zona: mi pare di aver letto da qualche parte che ci sia una via sullo sperone che sale alla Roisetta, si attacca però dal vallone di Cheneil... quindi non è propriamente Ayas ( Smile ).
il percorso integrale della cresta dal Petit al Grand Tournalin mi sembra che un tempo fosse chiamata "la cresta del diavolo"... non ci ho mai messo il naso.. qualcuno l'ha per caso fatta?
Le crestine dello Zerbion sono un bel viaggio! Arrampicata esposta e divertente in certi tratti, forse un po'.. "vegetale" in altri.. ma sempre varia e mai difficile.
Il Rothorn ha quel paretone a ovest che mi ha sempre incusso un po' di timore reverenziale.. chissà se qualcuno è andato a "riverirlo" da vicino..
Un altro mio trip mentale è sempre stata la cresta nord della Testa Grigia, partendo appunto dal colletto a monte del tuo famoso "periscopio".. ma chissà che roccia c'è! Confused Confused
Ho visto che hai anche battuto abbastanza lo spartiacque tra il vallone di Mascognaz e quello di Cuneaz... bella voglia! Mr. Green Ho solo fatto il M.Chaleau, tanti anni fa, in compagnia di una ragazza che poi però mi ha mandato a quel paese.. chissà come mai.. Rolling Eyes
Zona Mt.Nery, Vlou, vallone di Chasten.. qui invece non so perchè ma le pareti della Vlou e della Torchè non mi ispirano tanto.. so che ci sono vie, anche relativamente battute, ma mi sembra che per fare qualche tiro bello e tanto sfasciume, ci sia da pagare un prezzo (l'avvicinamento..) troppo alto! Ho fatto la traversata per cresta con mio padre, anche qui davvero molto tempo fa.., bivaccando alla belle etoile nel pianoro erboso sotto le pareti, e mi è sembrata una salita bellissima e d'altri tempi, pur con poche difficoltà tecniche.
schen
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 12:58 pm
Oggetto:
Ciao Schen,

io non arrampico su falesia, non è la mia passione, quindi non me ne intendo. Però credo di poterti suggerire tutte le vie che hai chiesto sopra consigliandoti questo libro,



é forse il migliore mai scritto, con tutte le relazioni possibili, ma tieni presente che per forza di cose è aggiornato agli anni Ottanta.
Altri libri interessanti.. Vediamo:



Fammi sapere se sei interessato a qualche salita tra quelle che ho elencato nel topic Obiettivi del 2008, nonché alla gita del 24!
HighWalker - Mar Feb 19, 2008 2:08 pm
Oggetto:
Quanto alla Torchè, due nostri iscritti (Kamminator4K e SottoZero) hanno raggiunto la cima via cresta nord-ovest l'autunno scorso.
La relazione e le foto sono in questa stessa sezione, nel topic "Becca Torchè - Cresta NW" (http://aroundayas.mastertopforum.org/viewtopic.php?t=220). Ovvio, per andare in questa zona senza permessi l'avvicinamento è inevitabilmente lunghetto.
La cresta tra i due Tournalin l'abbiamo vista da vicino l'estate scorsa, però oggettivamente abbiamo trovato molto più facile e veloce attraversare più in basso! Smile

HW
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 2:13 pm
Oggetto:
Ah certo..
La Cresta del Diavolo si vede molto bene salendo alla Trecare, io ho avuto una brutta esperienza proprio lì (non io in senso personale, ma qualcun altro che era lì con me), è molto esposta sul lato della Valtournanche.
m.marco78 - Mar Feb 19, 2008 2:50 pm
Oggetto:
1- Bivacco mariano comense e cime bianche
2- laghi palasina e d'intorni.
3- polluce e castore

ciao
schen - Mar Feb 19, 2008 2:52 pm
Oggetto:
HighWalker ha scritto:
Quanto alla Torchè, due nostri iscritti (Kamminator4K e SottoZero) hanno raggiunto la cima via cresta nord-ovest l'autunno scorso.
Ovvio, per andare in questa zona senza permessi l'avvicinamento è inevitabilmente lunghetto.


Grazie, sono andato a vedere! Wink
Pensa che quando avevo fatto la traversata delle becche con mio padre, l'auto l'avevamo lasciata a Tollegnaz, appena al di la dell'Evancon... Confused . Infatti ci eravamo portati dietro sacchi a pelo e fornello ad alcool, minestra knorr e.. stupendo bivacco nella parte alta del vallone, in un posto fuori dal mondo!
Non sapevo neppure che poi avessero aperto una poderale nel vallone di Chasten!! Shocked
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 3:00 pm
Oggetto:
Sì, per ora risale solo fin sotto Grun e Seuc.. Ma c'è. Nuova, la stavano ancora lastricando, l'anno scorso.

Noi dobbiamo salire al Nery, in due giorni, non appena va via la neve. Se vuoi venire con noi..!
schen - Mar Feb 19, 2008 3:03 pm
Oggetto:
m.marco78 ha scritto:
1- Bivacco mariano comense e cime bianche
2- laghi palasina e d'intorni.
3- polluce e castore

ciao


Grazie!
Ecco.. anche la gita al Biv.Città di Mariano è bellissima!
Il giorno dopo avevo poi salito la Gobba di Rollin passando per uno scivolo glaciale molto ripido compreso tra due speroni di roccia... itinerario molto particolare e d'ambiente... però poi, proprio sulla cima... il solito skilift! Confused Evil or Very Mad
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 3:10 pm
Oggetto:
Sì, questa è una cosa che mi fa abbastanza male..



Eccoti la N della Testa Grigia, Schen. Mi hanno detto che è tutta marcia, però.


schen - Mar Feb 19, 2008 3:18 pm
Oggetto:
Fumma che Andumma ha scritto:
Sì, per ora risale solo fin sotto Grun e Seuc.. Ma c'è. Nuova, la stavano ancora lastricando, l'anno scorso.

Noi dobbiamo salire al Nery, in due giorni, non appena va via la neve. Se vuoi venire con noi..!


Ti ringrazio molto per gli inviti alle gite. Very Happy
Sono Bi-papà da due mesi e il primo ha solo 21 mesi, per cui credo che fino alla fine del 2008 sarò costretto a programmare gite "toccata e fuga". Per quest' anno ho un solo progetto importante sul Bianco, che vorrei concretizzare a giugno... Tutte le altre gite le dovrò organizzare in giornata e decidendo, sempre o quasi, all'ultimo momento.. Ma ciò non toglie che a qualcuna delle escursioni in giornata che organizzerete a livello di forum cercherò di esserci perchè mi fa piacere conoscervi di persona e su un bel sentiero, con birra post gita! Wink
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 3:27 pm
Oggetto:
Ma certo, sarà un piacere, segui la sezione Organizzazione allora.
Complimenti per i due pargoli neh! Very Happy
schen - Mar Feb 19, 2008 3:29 pm
Oggetto:
Fumma che Andumma ha scritto:
la N della Testa Grigia.. Mi hanno detto che è tutta marcia, però.


Acc! Evil or Very Mad Beh..,come d'altra parte ho sempre temuto... Confused
Nella tua foto si vedono bene i due grandi salti.. che magari sono pure divertenti.., semprechè non si smontino in mano! Laughing
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 3:38 pm
Oggetto:
Dicono invece - compra anche il Buscaini che ha le relazioni base di ogni salita - che le N della Torché e della Vlou siano di qualità migliore, più stabili. La Testa Grigia è composta da rocce ofiolitiche, cioè da aggregazioni di antichi animaletti, piante, sabbia etc. dei fondali della Tetide, e perciò tende maggiormente a sfaldarsi.
m.marco78 - Mar Feb 19, 2008 3:46 pm
Oggetto:
schen ha scritto:
m.marco78 ha scritto:
1- Bivacco mariano comense e cime bianche
2- laghi palasina e d'intorni.
3- polluce e castore

ciao


Grazie!
Ecco.. anche la gita al Biv.Città di Mariano è bellissima!
Il giorno dopo avevo poi salito la Gobba di Rollin passando per uno scivolo glaciale molto ripido compreso tra due speroni di roccia... itinerario molto particolare e d'ambiente... però poi, proprio sulla cima... il solito skilift! Confused Evil or Very Mad


ma quando l'hai salito??? Adesso quel ghiacciaio non esiste quasi più.....ho provato questa estate ma sono subito tornato indietro.
schen - Mar Feb 19, 2008 4:04 pm
Oggetto:
m.marco78 ha scritto:
schen ha scritto:
m.marco78 ha scritto:
1- Bivacco mariano comense e cime bianche
2- laghi palasina e d'intorni.
3- polluce e castore

ciao


Grazie!
Ecco.. anche la gita al Biv.Città di Mariano è bellissima!
Il giorno dopo avevo poi salito la Gobba di Rollin passando per uno scivolo glaciale molto ripido compreso tra due speroni di roccia... itinerario molto particolare e d'ambiente... però poi, proprio sulla cima... il solito skilift! Confused Evil or Very Mad


ma quando l'hai salito??? Adesso quel ghiacciaio non esiste quasi più.....ho provato questa estate ma sono subito tornato indietro.


Eh, eh... ve l'ho detto che sono vecchio bacucco! Wink
1993, a fine giugno... Rolling Eyes
schen - Mar Feb 19, 2008 4:12 pm
Oggetto:
Fumma che Andumma ha scritto:
Dicono invece - compra anche il Buscaini che ha le relazioni base di ogni salita - che le N della Torché e della Vlou siano di qualità migliore, più stabili. La Testa Grigia è composta da rocce ofiolitiche, cioè da aggregazioni di antichi animaletti, piante, sabbia etc. dei fondali della Tetide, e perciò tende maggiormente a sfaldarsi.


ce l'ho, ce l'ho la Bibbia del Buscaini... ci ho passato diverse notti. Laughing
Solo che pensavo ci fosse qualche novità degna di nota e poi le esperienze dirette sono sempre molto più.. attendibili di un libro, pur fatto molto bene! Cool
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 4:17 pm
Oggetto:
Certo, bisogna aggiornare quei dati. Le montagne cambiano.

Forse, spero, potrà esserci presto una novità in questo campo, ma semmai ne parleremo di persona quando ci vedremo a qualche gita del forum.
Nel frattempo per quest'estate vorrei fare alcuni 4000: tornare al Castore dalla est e fare ex novo la ovest; la Roccia Nera, e prima ancora, con il team di AroundAyas, Giordani e Margherita. Però devo ammettere che sono maggiormente affascinato dalla "caccia" alle vette dimenticate, imboscate, sconosciute o quasi, e meno sono frequentate meglio è. Il Becco o Punta dell'Aquila, il giretto in cresta Pillonet - Grand Dent - rocce bianche e Falconetta, la Punta di Soleron dalla Champlon, magari magari magari il Voghel se possibile.
Ma sopra ogni altra cosa.. Lui. Il Nery. La mia nemesi da un annetto.
schen - Mar Feb 19, 2008 4:28 pm
Oggetto:
Questa tua passione per l'inconsueto mi piace molto e la condivido pienamente!
Anni fa, di questa schiera di gite poco frequentate facevano parte anche il C.le Palasina partendo da Champoluc per il vallone di Mascognaz e ovviamente tutta la costiera del C.no Bussola.. non si trovava mai un cane e arrivare ai laghi Palasina traversando il colle era considerata un'impresa come il Mt.Vinson in Antartide! Very Happy Cool
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 6:25 pm
Oggetto:
Ma dai? Alura nel mio piccolo sono decisamente un esploratore a mia volta. La mia duplice epica salita al Rosso.. La salita al Corno del Lago, la ricerca della via di salita alla Ruines con Lauretta e Giovanni, la Croce di Becquet ed il Ciosé con il mitico HW, e via dicendo: tutti posti bellissimi ed imboscati, discosti, difficili da raggiungere e preclusi a chiunque non sia animato da una solida passione per questa valle!
schen - Mar Feb 19, 2008 6:40 pm
Oggetto:
Fumma che Andumma ha scritto:
Ma dai? Alura nel mio piccolo sono decisamente un esploratore a mia volta. La mia duplice epica salita al Rosso.. La salita al Corno del Lago, la ricerca della via di salita alla Ruines con Lauretta e Giovanni, la Croce di Becquet ed il Ciosé con il mitico HW, e via dicendo: tutti posti bellissimi ed imboscati, discosti, difficili da raggiungere e preclusi a chiunque non sia animato da una solida passione per questa valle!


Il Ciosè è una splendida chicca primaverile!
Una sciata fantastica, purtroppo troppo breve... Cool
Fumma che Andumma - Mar Feb 19, 2008 7:10 pm
Oggetto:
No aspetta.. Mi interessa capire questa cosa:

é.htm

come leggerai, io e HW siamo saliti dal versante W, ripidissimo, per un bastardo canalino sui 50°, rischiando l'osso del collo. Ma ora da più parti sento che basterebbe rimontare in cresta dopo il primo evidente "corno" e risalirla in direzione N, fino alle rocce di vetta, che comunque mi parevano abbastanza serie.

Tu da dove sei salito al Ciosé?
schen - Mer Feb 20, 2008 9:42 am
Oggetto:
Fumma che Andumma ha scritto:
Tu da dove sei salito al Ciosé?


Se riesco a caricare un paio di foto, tra poco ti faccio vedere.
Comunque con gli sci si sale un pendio a pendenza costante esposto a SSO (che quindi trasforma molto rapidamente.. Wink ), partendo dalla strada che da Estoul va verso il colle Ranzola, lasciandola poco oltre la valletta che sale verso la P.ta Valnera. La vetta, raggiunta da sud, presenta solo qualche roccetta sulla cuspide, praticamente si arriva sci ai piedi.
schen - Mer Feb 20, 2008 10:39 am
Oggetto:
schen ha scritto:
Fumma che Andumma ha scritto:
Tu da dove sei salito al Ciosé?

Se riesco a caricare un paio di foto, tra poco ti faccio vedere.


ecco qualche immagine della salita al Ciosè, risalgono al marzo 2003.

p.s. non è stato previsto un album in questo forum? Quindi il max di allegati per post è 3, giusto? Wink
schen - Mer Feb 20, 2008 10:41 am
Oggetto:
ancora qualche immagine..
HighWalker - Mer Feb 20, 2008 2:05 pm
Oggetto:
Ho già capito che bisogna tornarci... noi abbiamo sudato 7 camicie e rischiato 8 pelli per arrivare su! E altrettanto per scendere...

HW
schen - Mer Feb 20, 2008 2:18 pm
Oggetto:
HighWalker ha scritto:
Ho già capito che bisogna tornarci... noi abbiamo sudato 7 camicie e rischiato 8 pelli per arrivare su! E altrettanto per scendere...

HW


Beh, considera però che se ci vai senza neve, probabilmente il pendio salito da noi è stile "giungla vietnamita" nella parte bassa e scivolo di erba bastarda e sfasciumi in quella alta ... Laughing
HighWalker - Mer Feb 20, 2008 2:21 pm
Oggetto:
Sì ma fidati che il pendio che abbiamo fatto noi con la neve sicuramente non è fattibile! Forse se completamente ghiacciato, ma in piolet traction... con una pendenza superiore alla nord del Lyskamm.
Sì, lo so: siamo saliti dal lato sbagliato... Shocked
Pazienza per la giungla vietnamita, dopo la Croce di Bequet va bene tutto!

HW
schen - Mer Feb 20, 2008 2:23 pm
Oggetto:
HighWalker ha scritto:
Pazienza per la giungla vietnamita, dopo la Croce di Bequet va bene tutto!


Laughing Laughing
so di che parli... Embarassed Wink
HighWalker - Mer Feb 20, 2008 2:36 pm
Oggetto:
Sei stato sulla Croce di Bequet?? Se sì sei il primo che conosco a parte me ed FcA!
Noi ci siamo arrivati in 4 ore da Champoluc, dopo essere saliti a Mascognaz sul sentiero e quasi scesi fino al Pratone sulla strada in cerca di un punto dove attaccare il pendio; dopo aver scartato il punto giusto e scelto uno sbagliato siamo finiti nella bella e selvaggia (e non me ne stupisco) valletta sotto la Piure, per poi risalire sul fianco nord e trovarci più in alto della Croce, raggiunta poi via cresta... unica guida, le curve di livello sul GPS.
Fino alla succitata valletta ci siamo avventurati nel sottobosco tipo Platoon... era l'11 agosto.
Il giorno prima, Punta Valfredda con la neve. Il giorno dopo, M. Bettaforca. Allegriaaa!!

HW
schen - Mer Feb 20, 2008 2:43 pm
Oggetto:
Si, ci sono stato. E FcA sa già che fu durante la discesa dalla Piurè dopo aver fatto il canalone a primavera...
Mi ero talmente c..ato sotto in salita su quella neve durissima che mi sono detto "impossibile ridiscendere da qui!" (nota la pianificazione della gita fatta coscientemente a 12 anni... Rolling Eyes ) e quindi dalla vetta, sfidando anche delle cornici mica male nella parte alta, mi sono avventurato lungo l'interminabile cresta che scende proprio sulla croce di Bequet..
Ci ho messo una vita! E non ti dico che passaggi su roccia marcia, terriccio e rododendri mentre mi avvicinavo lentamente a quella benedetta croce di legno marcio.. Sono poi sceso probabilmente per lo stesso pendio che avete fatto voi, perchè mi sono ritrovato nel largo conoide terminale del couloir della Piurè, salito al mattino.., pieno di graffi, botte, lividi e aghi di pino fin nelle mutande.
Quella cresta in questo momento la consiglierei ai nostri politici, ai pedofili, ai dittatori, ai banditi... tanto l'ho trovata bella! Mr. Green
Fede Biella - Mer Feb 20, 2008 5:54 pm
Oggetto:
Viva le vette dimenticate!!! Credo che l'essenza della montagna per come la vivo, riseda proprio nelle vette minori.. nei sentieri inesplorati e perduti, nelle cime che quando le nomini la gente ti guarda attonita e ti chiede: "ma dov'è 'sta roba lì?". Io mi reputo inoltre agli inizi di questo fantastico percorso che ho intrapreso solo da un anno seriamente, anche grazie a varasc.it. Non nego che leggendo il Buscaini mi vedo già a sgambettare sui ghiacciai del mio amato Rosa, ma secondo me rispettare la montagna significa in primis andare per gradi imparando prima ad apprezzare e quegli ambienti e quelle vette che all'apparenza possono sembrare insignificanti come possono essere la Botta e il Jetire o il Ciosè. Colgo quindi l'occasione per esprimere la mia ammirazione per la salita al Ciosè in marzo ed i complimenti per il palmares di vette sopraelencato e per il modo in cui viene considerata la montagna da voi e da tutto il forum, così in sintonia con con il mio pensiero.
HighWalker - Mer Feb 20, 2008 7:45 pm
Oggetto:
Bene bene mi fa piacere sentire che ci sono altre persone a giudicare la montagna nella sua completezza e non solo nei "grandi nomi"... certo, dire che sai stato sul Castore fa scena (anche se ci sono stati in tantissimi!), ma in fondo più una cima è sconosciuta - e non per questo più facile - più i suoi salitori sono rari!
Ok, sulla Croce di Bequet siamo stati in 3 finora. Altri membri del gruppo d'elite? Smile E il Corno del Lago? Chi ha girato attorno ai Piccoli Laghi? E la Becca Mortens? Beh questa è già più comune... c'è ADDIRITTURA il sentiero! Hehe
Chi viene a tentare il Nery quest'estate?

HW
ms - Mer Feb 20, 2008 8:08 pm
Oggetto:
Ai Piccolo Laghi era andata mia sorella (dal vallone gressonaro e col CAI). Tra le gite interessanti del CAI Verres quest'anno ci sono ad esempio la Rosa dei BAnchi (Champorcher) che non credo sia molto battuta ed il nostro caro Vallone di Chasten definito (sul depliant annuale del cai Verres) "ormai preda di camosci, cervi e caprioli".
HighWalker - Mer Feb 20, 2008 8:57 pm
Oggetto:
Beh, so che il mio compagno d'avventura di quel giorno (FcA) non sarà d'accordo, ma a me il vallone di Chasten è piaciuto un sacco. Erano i primi giorni di agosto dell'anno scorso e non vedo di tornarci quest'estate! Anche perchè sarà per tentare il Nery, impresa che è senza dubbio una delle più interessanti di quest'anno (da nord abbiamo fallito a fine agosto).
Chi se lo ricorda il goliardico discorso su "Meridiani Colle Chasten" di un anno fa? Smile
E i Piccoli Laghi chi li ha chiamati così?? Ci va un anno ad aggirarli! Hehe
Noi ci siamo andati in settembre scendendo dal Corno del Lago al Colle di Chiva, e poi ri-scavalcando il costone Corno del Lago - Crabun per scendere ai laghi, e da lì tornare in Ayas via Colle Dondeuil - il tutto mentre K4K e SottoZero si facevano la cresta NW della Torchè. Imprese seguite da una monumentale pizza al Le Soleil dopo l'incontro al colle al tramonto.

HW
ms - Mer Feb 20, 2008 9:05 pm
Oggetto:
Mi ricordo Meridiani Colle di Chasten (ma forse si potrebbe fare includelndo Dondeuil, Froudiere, insomma tutto il gruppo Wink ). Comunque Meridiani (v. n° 30 per chi lo ha preso) accetta suggerimenti dai lettori, quindi (io ho già scritto e mi hanno pure risposto, anche se una frase di pragmatica, comunque....)

Fatevi sotto, altrimenti quelli parlano solo di Dolomiti Hehe
schen - Gio Feb 21, 2008 10:11 am
Oggetto:
Un'altro aspetto molto intrigante, a mio modesto avviso, della voglia di "scoprire" e non solo di "seguire una traccia", è quello del salire su vette magari arcinote e superfrequentate, ma per itinerari inconsueti.. Cool Very Happy
Un caso emblematico è rappresentato dai Breithorn, da sempre polo di attrazione dei cacciatori di 4000, per la facilità di accesso da Cervinia.
Nell'estate del 2006, con un amico ho salito il quasi sconosciuto sperone sud del Breithorn centrale e poi ho traversato come di consueto seguendo il filo di cresta fino all'occidentale, dove c'era la solita piccola folla..
Salendo, eravamo a poche centinaia di metri in linea d'aria dalla battutissima traccia che andava verso il "Guide d'Ayas" e il "Rossi e Volante", ma sembrava di essere su un altro pianeta... bellissima sensazione! Wink
Difficoltà tecniche limitate, roccia buona in basso e misto divertente nella parte alta, nonchè due 4000 in un colpo solo.. ve la consiglio! Chi è veloce può anche salire all'attacco dei tre salti della cresta Est aggiungendo un po' di arrampicata, ma questa soluzione è già più frequentata (variante segnata in rosso nella foto):
Il_Montanaro - Gio Feb 21, 2008 2:21 pm
Oggetto:
Fede Biella ha scritto:
Viva le vette dimenticate!!! Credo che l'essenza della montagna per come la vivo, riseda proprio nelle vette minori.. nei sentieri inesplorati e perduti, nelle cime che quando le nomini la gente ti guarda attonita e ti chiede: "ma dov'è 'sta roba lì?".

HighWalker ha scritto:
Bene bene mi fa piacere sentire che ci sono altre persone a giudicare la montagna nella sua completezza e non solo nei "grandi nomi"... ..........Chi viene a tentare il Nery quest'estate?

schen ha scritto:
Mi ero talmente c..ato sotto in salita su quella neve durissima che mi sono detto "impossibile ridiscendere da qui!" (nota la pianificazione della gita fatta coscientemente a 12 anni... Rolling Eyes ) e quindi dalla vetta, sfidando anche delle cornici mica male nella parte alta, mi sono avventurato lungo l'interminabile cresta che scende proprio sulla croce di Bequet..
Ci ho messo una vita! E non ti dico che passaggi su roccia marcia, terriccio e rododendri mentre mi avvicinavo lentamente a quella benedetta croce di legno marcio..


Beh che dire ragazzi, vedo che siamo tutti d’accordo. Sono d’accordo con FedeBiella e HW con quello che dite. Non c’è niente di bello che salire cime sconosciute, cime viste da valle che sembrano chiamarti. Quante volte sia in Ayas che altrove ho visto cime minori, ma che mi hanno affascinato e per le quali mi piacerebbe arrivarci. Inoltre cito l’avventura di Schen, non c’è niente di più soddisfacente che fare un Alpinismo / Escursionismo di “ricerca” fatto di tentativi, non tanto per la difficoltà, ma quanto per l’accessibilità. E’ bello passare il tempo a scoprire passaggi, vallette (anche quelle di Mike Buongiorno!!!) e cime sconosciute o poco frequentate.
Le cime comuni, quelle che fanno tutti, sono belle. Quando dici che sei stato sul Testa Grigia o sul Polluce, tutti dicono “ahh si, bella cima”, e su questo non ci piove. Ma la soddisfazione più grande è arrivare in cima, senza andare a leggere la relazione su internet o su una guida, ma guardando la mappa, andando sul posto e provando a cercare il passaggio più sicuro e più agevole.
Se ci abbandoniamo ai percorsi “guidati” e ovvio che la montagna si trasforma solo in una giostra per bambini adulti. Troppo scontato!!!
HighWalker - Gio Feb 21, 2008 2:33 pm
Oggetto:
A dire il vero anche la salita invernale allo Zerbion di un anno fa ha richiesto un bel po' di inventiva... ed era il solito, noioso, affollato, banale Zerbion!
E ci credete che anche in quell'occasione c'erano altre persone in cima? Saliti da St.-Vincent però... senza neve...!

HW
schen - Gio Feb 21, 2008 2:35 pm
Oggetto:
Ah, ti credo... i 50 mt sotto il Portola con la neve sono senz'altro uno spasso se non sei preparato.. Hehe
Fumma che Andumma - Ven Feb 22, 2008 4:58 pm
Oggetto:
Ciao a tutti, sono tornato!

E guarda che bella discussione.. io poi non dormo, se leggo queste cose che mi fan partire per la tangente..!
Allora, io non devo neanche più dire quanti ami questa valle e come mi trovi bene a salirne le vette più dimenticate e meno frequentate, oltre alle altre. Grazie Schen per le foto del Ciosé, a quanto pare io e HW siamo saliti per la via più bestiale, come stavo per fare nel 2006 da solo al Rosso.. Vedremo di tornarci dalla via giusta.
Quand'ero salito al Colle Ranzola con Davide Montanaro, mesi fa, avevo infatti subodorato che esistesse una via più comoda, tra la vetta ed il corno a S, avendone visto la linea bianca tracciata dalla neve!

Chasten è un posto bellissimo, quasi intonso, e mi auguro con tutto il cuore che resti tale, senza bivacchi (oltre quello della Forestale) e senza che la strada risalga ancora. Mi chiedo anzi come doveva essere il vallone di Dondeuil, prima della strada, che pure ci ha aiutati per molte vette.
Il monte Nery va salito assolutamente, è la mia nemesi, non ci dormo la notte: quando finalmente toccherò l'ometto di vetta e mi siederò su quelle rocce, sarà la conclusione di 365 e passa giorni trascorsi a pensarlo, a chiedermi come sarà stata la salita, le tende, chi verrà con noi.. E tutto questo tra Biella, Milano, Ayas, Toscana, Umbria, e così via. Sono riuscito a parlarne perfino in un esame, e ho preso 30 e lode, per cui porta bene questo monte.
Se solo andasse via la neve dalla parete S..!

Comunque mi fa piacere vedere che tra me, HW, Schen, Fede abbiamo messo su un bel gruppetto di aficionados disposti ed intenzionati anche a salire vette un tantino, o un tantissimo, fuori dai manuali e dal normale giro turistico ayassino. Non è facile trovare gente con passione simile!
Il_Montanaro - Ven Feb 22, 2008 8:43 pm
Oggetto: Re: The best of! Le migliori salite della Valle secondo voi.
schen ha scritto:
Ciao a tutti!....
- Zerbion, percorso in cresta dal col di Joux


Ad esempio.. non sono mai stato ad arrampicare sulla Rocca di Verra, qualcuno conosce le vie? Meritano?

Scusate il fuoco di fila e la lunghezza del post, ma vi confesso che mi sento come un bimbo che ha aperto il vecchio baule del nonno! Laughing
Grazie anticipate a tutti per il vostro contributo! Wink Cool
schen


Tornado a bomba sul tuo argomento, non che quello detto finora sia da poco per il quale sono contento che si condivide la montagna in questo modo.
Hai fatto lo zerbion dal Col de Joux!!!???. Mi piacerebbe anche a me. Ma come è la salita, sono arrampicate difficoltose?? Io sono un neofita "schiappa" ad arrampicare, ma sto cercando di migliorare!!!! Embarassed Sia dalla vetta che da Brusson l'ho sempre guardata e mi attira sia il continuo saliscendi delle cime di Botta che la salita finale alla cima.
Per la rocca di Verra, so di qualcuno della scuola di alpinismo della mia sezione, che ha fatto e aperto qualche via. Vista dal lago Blu sono piuttosto varie, da quelle più facili a quelle toste. Proverò a chiedere non appena ho l'occasione.

Il baule andava prima o poi riaperto!!!!!! Wink
Fumma che Andumma - Ven Feb 22, 2008 10:12 pm
Oggetto:
Andava riaperto sì..

c'è spazio anche per UNA PERSONA QUALSIASI che vorrebbe fare la cima Botta, il M. Croi che è la seconda cima Botta, il passo Fromi ed il M. Jetire? Shocked
Fede Biella - Mar Feb 26, 2008 5:27 pm
Oggetto:
Mi piacerebbe da Dio. L' importante è non finire come al Mont Ros su quelle cime boscose ed infide. Se non c'è da arrampicare (sono proprio incapace) contatemi pure nella squadra.
Fumma che Andumma - Mar Feb 26, 2008 6:13 pm
Oggetto:
Allora rettifichiamo..

c'è spazio anche per DUE PERSONE QUALSIASI che vorrebbero fare la cima Botta, il M. Croi che è la seconda cima Botta, il passo Fromi ed il M. Jetire? Very Happy

Per il discorso roveti & co.. Concordo, ma una volta che sei dentro, è difficile dire "Ah no! non gioco più". Per l'arrampicata, che non pratico nemmeno io, possiamo far così: andare a vedere. Magari la Botta ed il Croi li possiamo fare senza neanche poggiare le mani. O con passaggi elementari. O passaggi tali per cui basti il sacro fuoco dell'esplorazione a farci andare oltre.. Very Happy
HighWalker - Mar Feb 26, 2008 8:49 pm
Oggetto:
Se sono io la seconda persona pensavo che dessi per scontato che ci voglio andare!

HW
Fumma che Andumma - Mar Feb 26, 2008 8:55 pm
Oggetto:
Allora rettifichiamo..

c'è spazio anche per TRE PERSONE QUALSIASI che vorrebbero fare la cima Botta, il M. Croi che è la seconda cima Botta, il passo Fromi ed il M. Jetire? Very Happy

Per il discorso roveti & co.. Concordo, ma una volta che sei dentro, è difficile dire "Ah no! non gioco più". Per l'arrampicata, che non pratico nemmeno io, possiamo far così: andare a vedere. Magari la Botta ed il Croi li possiamo fare senza neanche poggiare le mani. O con passaggi elementari. O passaggi tali per cui basti il sacro fuoco dell'esplorazione a farci andare oltre..
schen - Mer Feb 27, 2008 9:53 am
Oggetto: Re: The best of! Le migliori salite della Valle secondo voi.
Il_Montanaro ha scritto:
Hai fatto lo zerbion dal Col de Joux? Ma come è la salita, sono arrampicate difficoltose?? Sia dalla vetta che da Brusson l'ho sempre guardata e mi attira sia il continuo saliscendi delle cime di Botta che la salita finale alla cima.


Ciao, scusa il ritardo nella risposta!
Ci sono due modi per fare la cresta SE dello Zerbion: o si parte da Barmasc, si segue per un tratto abbastanza lungo il Rù in direzione sud e poi si traversa in leggera salita il versante sud dello Zerbion (scomodo, traccia praticamente invisibile, erba scivolosa, arbusti...) fino ad un colletto a monte del Pic Bellin, sbucando di fatto alla base del tratto più interessante di arrampicata della cresta SE che inizia subito a monte del colletto(massimo III°, roccia buona - sono singoli passaggi, su saltini alti al massimo una decina di metri, con molta erba a "condimento", qualche tratto esposto, ma niente di difficile ), oppure MI HAN DETTO (con questo voglio sottolineare che in realtà io non ho fatto la cresta dal col di Joux ma partendo da più in alto..) che si può salire in cresta agevolmente, partendo dalla strada del colle di Joux, versante Saint Vincent seguendo una poderale che poi si trasforma in traccia e porta ad un colletto poco a monte della cima Botta e poi si segue il filo di cresta Jetire-Bellin, ricongiungendosi all'itinerario descritto prima. Il percorso Jetire-Bellin, che non conosco, non dovrebbe però presentare particolari difficoltà ed eventuali salti rocciosi che dovessero presentarsi particolarmente arcigni dovrebbero essere aggirabili sui due versanti, ma a memoria non mi pare di ricordare che quel tratto presenti chissà quali big walls... certo sarebbe meglio andare a dare un'occhiata.. Rolling Eyes
Comunque il primo itinerario lo consiglio perchè logisticamente è più pratico: si parte e si rientra a Barmasc, e oltretutto si sale direttamente al tratto più simpatico e aereo della cresta. Mi sembra che ci fosse una descrizione con foto sul sito "ilbivaccodidario".
Seguendo il percorso integrale, chiamiamolo... "Talebano" ( Laughing ), partendo come detto dalla strada del Col di Joux, bisognerebbe organizzare i trasporti sui due versanti.
Saludos!
m.marco78 - Mer Feb 27, 2008 10:08 am
Oggetto:
Scusate se mi intrometto in questo topic ma premettendo che ognuno fa quello che vuole, per carità, se veramente se tratta di passaggi di III grado come hai scritto mi sa che qualche nozione di arrampicata e attrezzatura serva.
no?
schen - Mer Feb 27, 2008 10:48 am
Oggetto:
m.marco78 ha scritto:
Scusate se mi intrometto in questo topic ma premettendo che ognuno fa quello che vuole, per carità, se veramente se tratta di passaggi di III grado come hai scritto mi sa che qualche nozione di arrampicata e attrezzatura serva.
no?


Beh.. certamente.
Si tratta pur sempre di arrampicata.., facile.., ma di arrampicata. Casco, corda, imbrago, un paio di fettucce, 2/3 rinvii e poi bisogna conoscere almeno le tecniche di base di progressione in cordata su roccia, far sicura, ecc.. Wink
Non mi sembra che si sia mai parlato di "escursione", ma se ho dato questa impressione me ne scuso.
D'altronde siamo in un topic sotto l'argomento "alpinismo".. Very Happy
m.marco78 - Mer Feb 27, 2008 11:21 am
Oggetto:
No ma non era riferito a te.....volevo solo fare un discorso generale, una specie di precisazione. Wink

ciao.
Il_Montanaro - Mer Feb 27, 2008 3:33 pm
Oggetto:
Giustamente ............. Razz
schen - Mer Feb 27, 2008 3:45 pm
Oggetto:
Il_Montanaro ha scritto:
Giustamente ............. Razz


Question
Il_Montanaro - Mer Feb 27, 2008 3:52 pm
Oggetto:
Ciao Schen, ho solo confermato il fatto che essendo nel topic Alpinismo era sottointeso tutto il resto!!! Cool Wink
Però ogni tanto specificarlo non è poi malaccio Mr. Green
schen - Mer Feb 27, 2008 3:57 pm
Oggetto:
Il_Montanaro ha scritto:
Ciao Schen, ho solo confermato il fatto che essendo nel topic Alpinismo era sottointeso tutto il resto!!! Cool Wink
Però ogni tanto specificarlo non è poi malaccio Mr. Green


Ah.., ok! Wink

Scusate se a volte sono un po' tardo, ma essendo una new entry del forum non vorrei mai fare l'elefante in cristalleria e rompere delle regole magari "non scritte", ma che sono comportamenti consolidati nell'ambito dei "vecchi marpioni" di aroundAyas.. Embarassed
Quindi, se sbaglio qualche cosa, vi prego di cazziarmi pure selvaggiamente, senza remore! Very Happy Wink
m.marco78 - Mer Feb 27, 2008 5:07 pm
Oggetto:
Sarà fatto.
Ciao.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB